Elisa Michelini

FOTOGRAFIA
EMOZIONALE E SPONTANEA

Sono nato ad Amelia, un piccolo paese tra Umbria e Lazio nel 1990. Qualche anno dopo il liceo, nel 2012, mi sono iscritto al Centro Romano di Fotografia e Cinema, studiando fotografia analogica e camera oscura. In quell’anno ho intuito come sarebbe stato il mio stile fotografico, avendo una predisposizione a lavorare con la luce naturale e senza pose. A causa di alcune difficoltà ho lasciato l’accademia subito dopo il primo anno, pronta a riprendere il mio vecchio lavoro e a mettere da parte la fotografia. Poi, inaspettatamente, la vittoria del primo premio del concorso organizzato da National Geographic 2013 mi ha permesso di ottenere un master in fotografia di reportage presso l’Accademia John Kaverdash di Milano. Qui, come progetto di fine corso, ho sviluppato un reportage su non vedenti e ipovedenti che praticano sport come la scherma, il tiro con l’arco e il baseball. Questo progetto mi ha permesso di vincere un secondo concorso, organizzato da CEI e 8xMille, diventando uno degli otto fotografi che hanno partecipato alla campagna “Chiedilo a Loro” nel 2015.
Una volta tornata a casa, in Umbria, ho iniziato a lavorare come seconda fotografa di matrimoni per diversi studi nella zona di Terni. Durante questi anni di formazione oltre alla fotografia digitale ho continuato a ricercare e studiare la fotografia analogica e istantanea.
Nel 2019 sono entrato ufficialmente a far parte del team di Italy Wedding Story Tellers, realizzando matrimoni in qualità di Head Photographer.
Nello stesso anno sono stato selezionato tra i 25 finalisti di
Lens Culture – Black & White Photography Awards.
Quando metto giù la macchina fotografica sono un’insegnante di Hatha Yoga, lo pratico da dieci anni e lo insegno da quattro.
Mi piace molto, soprattutto mi piace avere la possibilità di conoscere una grande varietà di persone e di pensieri. Riconosco i suoi benefici e li metto in azione, uso la meditazione per portare chiarezza alla mia mente quando i pensieri quotidiani la affollano, ora posso viverla più come uno stile di vita che come una semplice pratica fisica.
Inoltre, sono un grande fan di serie TV, di libri, di cucina e, soprattutto, di gatti.
Credo in quello che faccio, nella creatività e nell’amore.
Sono sempre molto commossa quando trovo coppie innamorate della vita e l’una dell’altra. Il mio lavoro è tutto incentrato sul sentimento, sull’autenticità e sulle relazioni, ed il mio approccio è personale, non intrusivo e genuino.
Durante il servizio fotografico cerco di essere il più discreta possibile, in ogni scatto inseguo sempre il momento più emotivo e spontaneo, senza chiedere pose. Lo stile che uso è il reportage, il mio obiettivo è quello di creare empatia tra me e i miei clienti affinché ogni foto sia emozionante, coinvolgente e personale. Cerco sempre di personalizzare ogni servizio in base alla coppia e alla loro attitudine, perché alla base di questo lavoro c’è la creatività e una prospettiva in continuo cambiamento.
2013  -Primo premio al concorso National Geographic Italia per la categoria Ritratti.
2014  -Per la campagna “Chiedilo a Loro” di CEI and 8xMille.
2019  -Tra i 25 finalisti per LENS CULTURE – Black and White Photography Awards 2019.
2019 -Vincitrice del Lomography Awards: the TEN AND ONE 2019 – Now or Never (categoria fotografia istantanea).
LOMOGRAPHY ITALIA
SENZAUDIO
THE PARALLEL VISION
CENTRO CULTURAL TINA MODOTTI CARACAS –
#1#2

PUBBLICAZIONI & PREMI